Concorso Banca D'italia

Concorso pubblico per tre assunzioni nel profilo tecnico nel campo dei sistemi di sicurezza e di supervisione, a tempo indeterminato.

Regione: Lazio
Provincia: Roma
Posti a Concorso: 3
Fonte: Gazzetta Ufficiale - "Concorsi ed esami" num. 38 del 13/05/2022
Scadenza Concorso: 14/06/2022

Bando Completo

Art. 1

Requisiti di partecipazione e di assunzione


La Banca d'Italia indice i seguenti concorsi pubblici per
l'assunzione a tempo indeterminato di:
A. 1 Esperto - profilo tecnico con conoscenze nel campo della
progettazione, realizzazione e manutenzione dei sistemi di sicurezza
e di supervisione e delle connesse tecnologie informatiche
B. 2 Assistenti - profilo tecnico con conoscenze nel campo
della gestione e manutenzione dei sistemi di sicurezza e di
supervisione e delle connesse tecnologie informatiche
Sono richiesti i seguenti requisiti.
1. Per il concorso di cui alla lettera A
Abilitazione alla professione di ingegnere («sezione A»
dell'Albo professionale).
Laurea magistrale/specialistica conseguita con un punteggio di
almeno 105/110 o votazione equivalente in una delle seguenti classi:
ingegneria dell'automazione (LM-25 o 29/S); ingegneria delle
telecomunicazioni (LM-27 o 30/S); ingegneria elettrica (LM-28 o
31/S); ingegneria elettronica (LM- 29 o 32/S); ingegneria informatica
(LM-32 o 35/S) ovvero altra laurea equiparata ai sensi del decreto
interministeriale 9 luglio 2009.
È altresi' consentita la partecipazione ai possessori di titoli
di studio conseguiti all'estero o di titoli esteri conseguiti in
Italia con votazione corrispondente ad almeno 105/110, riconosciuti
equivalenti, secondo la vigente normativa, al titolo sopra richiamato
ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi. La richiesta di
riconoscimento dell'equivalenza del titolo e del voto deve essere
presentata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento
della Funzione Pubblica - entro la data di svolgimento della prima
prova di concorso.
Esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea
magistrale/specialistica, della durata di almeno 2 anni, maturata in
attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della
progettazione, direzione dei lavori ovvero manutenzione di sistemi di
sicurezza e di supervisione in edifici civili o industriali.
Per il concorso di cui alla lettera B
Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata
quinquennale, conseguito con una votazione di almeno 80/100 o 48/60,
rilasciato da un istituto tecnico industriale con indirizzo in
«elettronica e telecomunicazioni», «elettrotecnica e automazione» o
«informatica» ovvero da un istituto professionale con indirizzo
«tecnico industrie elettriche», «tecnico industrie elettroniche» o
«tecnico sistemi energetici» o titolo di studio equipollente.
Esperienza lavorativa, documentabile e successiva al
conseguimento del diploma, della durata di almeno 2 anni, in
attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della gestione e
manutenzione dei sistemi di sicurezza e di supervisione in edifici
civili o industriali.
2. Cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell'Unione
europea o altra cittadinanza, secondo quanto previsto dall'art. 38
del decreto legislativo n. 165/2001. Ai cittadini di uno Stato estero
è richiesto l'ulteriore requisito di un'adeguata conoscenza della
lingua italiana, che sarà verificata durante le prove di concorso.
3. Idoneità fisica alle mansioni. Date le mansioni proprie del
profilo tecnico, che comportano l'effettuazione di sopralluoghi nei
cantieri, la realizzazione di progetti, interventi su impianti
nonchè la gestione di procedure operative aventi come riferimento un
apparato informativo, è richiesta l'integrità e la piena
funzionalità degli arti superiori e inferiori nonchè dell'apparato
oculo-visivo ancorchè, limitatamente a quest'ultimo, con correzione.
4. Godimento dei diritti civili e politici. I cittadini di uno
Stato membro dell'Unione europea devono godere dei diritti civili e
politici, anche nello Stato di appartenenza o provenienza. Nei
confronti dei cittadini di Paesi terzi di cui all'art. 38 del d.lgs.
165/2001 tale requisito si applica solo in quanto compatibile.
5. Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da
svolgere nell'Istituto (cfr. art. 7).
I requisiti di cui al precedente punto 1 devono essere posseduti
alla data di scadenza stabilita per la presentazione della domanda;
l'equivalenza del titolo di studio e del voto e gli altri requisiti
devono essere posseduti alla data di assunzione.
I requisiti richiesti dal presente bando potranno essere
verificati dalla Banca d'Italia in qualsiasi momento, anche
successivo allo svolgimento delle prove di concorso e all'eventuale
assunzione. La Banca d'Italia dispone l'esclusione dal concorso, non
dà seguito all'assunzione o procede alla risoluzione del rapporto
d'impiego di coloro che risultino sprovvisti di uno o più dei
requisiti previsti dal bando. Le eventuali difformità riscontrate
rispetto a quanto dichiarato o documentato dagli interessati vengono
segnalate all'Autorità giudiziaria.