Concorso Ministero Dell'interno

Rideterminazione dei posti del concorso pubblico, per esame, per l'assunzione di milleseicentocinquanta allievi agenti della Polizia di Stato.

Regione: Lazio
Provincia: Roma
Posti a Concorso: 1650
Fonte: Gazzetta Ufficiale - "Concorsi ed esami" num. 60 del 30/07/2021
Scadenza Concorso: 00/00/0000

Bando Completo

IL CAPO DELLA POLIZIA
DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957,
n. 3, recante il testo unico delle disposizioni concernenti lo
statuto degli impiegati civili dello Stato;
Vista la legge 1° aprile 1981, n. 121, recante il nuovo
ordinamento dell'amministrazione della pubblica sicurezza;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982,
n. 335, recante l'ordinamento del personale della Polizia di Stato
che espleta funzioni di polizia, e, in particolare, gli articoli 6 e
6-bis;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, concernente
norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle
amministrazioni pubbliche;
Visto il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con
modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, e, in particolare,
gli articoli 259, 260 e 260-bis;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 28
dicembre 2020, recante l'autorizzazione alle assunzioni a tempo
indeterminato nelle Forze di polizia ad ordinamento civile e militare
per l'anno 2020, con il quale è stata autorizzata l'assunzione di
milleseicentocinquanta unità di allievi agenti della Polizia di
Stato non soggette alle riserve di posti previste in favore dei
volontari in ferma prefissata dall'art. 703, comma 1, lettera c), del
codice dell'ordinamento militare di cui al decreto legislativo 15
marzo 2010, n. 66;
Visto il decreto del Capo della polizia-Direttore generale della
pubblica sicurezza del 29 gennaio 2020, con cui è stato indetto un
concorso pubblico, per esame, per il conferimento di
milleseicentocinquanta posti di allievo agente della Polizia di
Stato, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
- 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 9 del 31 gennaio 2020;
Considerato che, anche in attuazione delle sopravvenute
disposizioni di cui al citato art. 260-bis del decreto-legge n. 34
del 2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 77 del 2020,
con cui le predette milleseicentocinquanta assunzioni sono state
rimesse, in tutto o in parte, a un'apposita procedura assunzionale
straordinaria non concorsuale, sono state avviate al corso, che
tuttora frequentano, novecentoquarantotto unità di allievi agenti, a
valere sulle facoltà assunzionali previste per l'anno 2020;
Considerato che pertanto residuano, nelle facoltà assunzionali
per allievi agenti previste per l'anno 2020 non soggette alle riserve
di posti fissate in favore dei volontari in ferma prefissata
dall'art. 703, comma 1, lettera c), del codice dell'ordinamento
militare, settecentodue unità di allievi agenti, destinate ad
altrettanti vincitori del predetto concorso;
Attesa, inoltre, per l'anno 2021, la necessità di assumere un
numero complessivo di millecinquecento allievi agenti della Polizia
di Stato nei limiti delle facoltà assunzionali non soggette alle
riserve di posti fissate in favore dei volontari in ferma prefissata
dall'art. 703, comma 1, lettera c), del codice dell'ordinamento
militare;
Rilevato che il predetto concorso pubblico è tuttora in corso di
svolgimento, cosi' da rendere possibile un ampliamento dei posti a
concorso;
Ritenuto necessario assicurare prontamente la piena copertura,
oltre che delle milleseicentocinquanta unità rientranti nelle
facoltà assunzionali previste per l'anno 2020, anche delle suddette
millecinquecento unità di allievi agenti previste per l'anno 2021;
Ritenuto, in ossequio ai principi di efficacia, efficienza,
economicità e celerità dell'azione amministrativa, di procedere
all'assunzione delle residue cinquecentocinquantadue unità mediante
ampliamento dei posti messi a bando con il citato decreto del Capo
della polizia-Direttore generale della pubblica sicurezza del 29
gennaio 2020;
Considerato, pertanto, che il numero dei posti messi a concorso
deve essere ampliato dalle originarie milleseicentocinquanta unità a
duemiladuecentodue unità di allievi agenti della Polizia di Stato;

Decreta:

Art. 1

Rideterminazione dei posti a concorso

1. I posti per allievo agente della Polizia di Stato da conferire
con il concorso pubblico, per esame, indetto con decreto del Capo
della polizia-Direttore generale della pubblica sicurezza del 29
gennaio 2020, sono aumentati da milleseicentocinquanta a
duemiladuecentodue unità.
2. La riserva di posti di cui all'art. 2 del predetto bando,
prevista a favore dei candidati in possesso dell'attestato di
bilinguismo (lingua italiana e tedesca) di livello non inferiore al
diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado ai
sensi dell'art. 4, comma 3, n. 3), del decreto del Presidente della
Repubblica 26 luglio 1976, n. 752, e successive modificazioni, è
rideterminata da diciannove a ventiquattro posti.
3. I posti riservati non coperti per mancanza di vincitori sono
conferiti, secondo l'ordine di graduatoria, ai candidati idonei.
4. Il direttore centrale per gli affari generali e le politiche
del personale della Polizia di Stato è incaricato dell'esecuzione
del presente decreto.
Avverso il presente provvedimento è esperibile ricorso
giurisdizionale al Tribunale amministrativo regionale competente,
secondo le modalità di cui al codice del processo amministrativo di
cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104, o,
alternativamente, ricorso straordinario al Presidente della
Repubblica, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 24
novembre 1971, n. 1199, e successive modificazioni, entro il termine,
rispettivamente, di sessanta e di centoventi giorni decorrente dalla
data della pubblicazione del presente provvedimento.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».
Roma, 3 giugno 2021

Il Capo della Polizia
Direttore generale
della pubblica sicurezza
Giannini