Bando completo del Concorso per 296 allievi nei licei delle Forze Armate

Concorso per 296 allievi nei licei delle Forze Armate

Concorsi, per esami, per l'ammissione di complessivi duecentonovantacinque giovani ai licei annessi alle Scuole militari delle Forze armate, per l'anno scolastico 2018-2019.

Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Posti a Concorso: 295
Fonte: Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4° Serie speciale "Concorsi ed esami" num. 21 del 13/03/2018
Scadenza Concorso: 12/04/2018

IL DIRETTORE GENERALE
per il personale militare

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,
n. 487, concernente il regolamento recante norme sull'accesso agli
impieghi nelle Pubbliche amministrazioni e le modalità di
svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di
assunzione nei pubblici impieghi e successive modifiche e
integrazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998,
n. 249, concernente il regolamento recante lo statuto delle
studentesse e degli studenti della scuola secondaria;
Vista la legge 28 marzo 2003, n. 53, recante «Delega al Governo
per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli
essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione
professionale» e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante «Codice
dell'amministrazione digitale» e successive modifiche e integrazioni;
Visto il decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, recante
«Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell'art. 6
della legge 28 novembre 2005, n. 246»;
Visto il decreto ministeriale n. 80 del 3 ottobre 2007 del
Ministro della pubblica istruzione, concernente le norme per il
recupero dei debiti formativi entro la conclusione dell'anno
scolastico;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009,
n. 122, concernente il regolamento relativo al coordinamento delle
norme vigenti per la valutazione degli alunni e ulteriori modalità
applicative in materia;
Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, recante
«Codice dell'ordinamento militare» e successive modifiche e
integrazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,
n. 89, concernente il regolamento recante revisione dell'assetto
ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei a norma dell'art.
64, comma 4 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con
modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,
n. 90, recante «Testo unico delle disposizioni regolamentari in
materia di ordinamento militare» e successive modifiche e
integrazioni;
Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante «Disposizioni per
l'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze armate e di Polizia»;
Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, recante
«Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo,
convertito dalla legge 4 aprile 2012, n. 35»;
Visto il decreto ministeriale 4 giugno 2014, recante approvazione
della direttiva tecnica riguardante l'accertamento delle imperfezioni
e infermità che sono causa di non idoneità al servizio militare e
della direttiva tecnica riguardante i criteri per delineare il
profilo sanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare;
Vista la lettera M_D SSMD REG2017 0157797 del 24 ottobre 2017,
con la quale lo Stato maggiore della Difesa ha comunicato il nuovo
piano dei reclutamenti autorizzato per l'anno 2018;
Vista la legge 27 dicembre 2017, n. 205, recante «Bilancio di
previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e il bilancio
pluriennale per il triennio 2018-2020»;
Ravvisata l'esigenza di indire tre concorsi, per esami, per
l'ammissione di allievi ai licei classico e scientifico annessi alle
scuole militari «Nunziatella» in Napoli e «Teuliè» in Milano, alla
scuola navale militare «Francesco Morosini» in Venezia e alla scuola
militare aeronautica «Giulio Douhet» in Firenze per l'anno scolastico
2018-2019;
Ravvisata l'opportunità di prevedere l'eventuale effettuazione
di una prova preliminare sulla base del numero delle domande
pervenute per ciascun concorso;
Visto il decreto ministeriale 16 gennaio 2013, registrato alla
Corte dei conti il 1° marzo 2013, registro n. 1, foglio n. 390,
concernente, tra l'altro, struttura ordinativa e competenze della
Direzione generale per il personale militare;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 5 dicembre 2014,
registrato alla Corte dei conti il 19 dicembre 2014, al foglio n.
2512, concernente la sua nomina a Direttore generale per il personale
militare e i decreti del Presidente della Repubblica in data 4
ottobre 2016, registrato alla Corte dei conti il 25 ottobre 2016, al
foglio n. 2028, e in data 31 luglio 2017, registrato alla Corte dei
conti il 21 agosto 2017, al foglio n. 1688, relativi alla sua
conferma nell'incarico;

Decreta:


Art. 1


Posti a concorso


1. Per l'anno scolastico 2018-2019 sono indetti i seguenti
concorsi, per esami, per l'ammissione di complessivi
duecentonovantacinque giovani ai licei annessi alle scuole militari
dell'Esercito, alla scuola navale militare e alla scuola militare
aeronautica con la seguente ripartizione di posti per Forza armata,
sede e ordine di studi:
a) posti centottanta per il concorso relativo all'ammissione
alle scuole militari dell'Esercito, cosi' ripartiti:
1) «Nunziatella» di Napoli:
3° liceo classico: posti trentasei;
3° liceo scientifico: posti cinquantaquattro;
2) «Teuliè» di Milano:
3° liceo classico: posti trentasei;
3° liceo scientifico: posti cinquantaquattro;
b) posti settanta per il concorso relativo all'ammissione alla
scuola navale militare «Francesco Morosini», cosi' ripartiti:
1) 3° liceo classico: posti diciotto;
2) 3° liceo scientifico: posti cinquantadue;
c) posti quarantacinque per il concorso relativo all'ammissione
alla scuola militare aeronautica «Giulio Douhet», cosi' ripartiti:
1) 3° liceo classico: posti diciotto;
2) 3° liceo scientifico: posti ventisette.
2. Dei posti messi a concorso, per ciascun ordine di studi, il
50% è riservato ai concorrenti idonei al termine delle prove
concorsuali che sono orfani di guerra (o equiparati) ovvero orfani
dei dipendenti civili e militari dello Stato deceduti per ferite,
lesioni o infermità riportate in servizio e per causa di servizio.
Il parere del Comitato di verifica per le cause di servizio, di cui
all'art. 11 del decreto del Presidente della Repubblica 29 ottobre
2001, n. 461, deve recare data anteriore a quella di scadenza per la
presentazione della domanda di partecipazione al concorso.
3. I posti riservati di cui al precedente comma 2 eventualmente
non ricoperti per mancanza di concorrenti idonei appartenenti alle
suindicate categorie di riservatari saranno devoluti agli altri
concorrenti idonei.
4. Resta impregiudicata per l'Amministrazione la facoltà,
esercitabile in qualunque momento, di revocare i predetti concorsi,
variare il numero dei posti, modificare, annullare, sospendere o
rinviare lo svolgimento delle attività previste dai concorsi o
l'incorporazione dei vincitori, in ragione di esigenze attualmente
non valutabili nè prevedibili, ovvero in applicazione di leggi di
bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimento
della spesa pubblica. In tal caso l'Amministrazione della difesa ne
darà immediata comunicazione, che avrà valore di notifica a tutti
gli effetti e per tutti gli interessati, nel sito internet
www.persomil.difesa.it, nonchè nel portale dei concorsi on-line del
Ministero della difesa di cui al successivo art. 3 e di cui sarà
dato avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale.
5. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti la potestà di
auto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sarà dovuto
alcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese dagli
stessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.
6. La Direzione generale per il personale militare si riserva,
altresi', la facoltà nel caso di eventi avversi di carattere
eccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante numero di
candidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti per
l'espletamento delle prove concorsuali, di prevedere sessioni di
recupero delle prove stesse. In tal caso, sarà dato avviso nel sito
internet www.persomil.difesa.it/concorsi nonchè nel portale dei
concorsi on-line del Ministero della difesa di cui al successivo art.
3, definendone le modalità. Il citato avviso avrà valore di
notifica a tutti gli effetti e per tutti gli interessati.

Scrivi se hai dubbi, domande o chiarimenti del concorso

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *